Corte interna Medersa Ben Youssef

La Medersa Ben Youssef è proprio una di quelle cose che non dovete assolutamente mancare di visitare durante il vostro soggiorno a Marrakech. Si tratta di un’antica scuola coranica, ed è uno dei rari monumenti religiosi del Marocco aperti anche ai non musulmani,  inoltre è uno stupendo esempio di architettura arabo-andalusa della città.

Fondata nel XIV secolo sotto la dinastia dei Merenidi, deve tutto il suo splendore al sultano saadita Moulay Abdallah, detto anche Abdallah el-Ghalib, “il piu glorioso dei califfi” come ci dice una targa all’entrata. Fu lui infatti a far ricostruire la medersa nel XVI secolo, che da allora divenne una delle piu famose del Maghreb, arrivando ad ospitare, all’epoca del suo massimo splendore, piu di 900 studenti. Al primo piano si possono ancora vedere le loro piccole stanze, 132 celle di appena 3 mq, le cui finestre si affacciano sulla corte interna e sui tetti verdi della vicina moschea.

Il cortile interno di questa scuola coranica è di uno splendore insuperabile: pavimento e bacile in marmo di Carrara, pareti interamente decorate, balconi adorni di moucharabieh, calligrafie scolpite, ricami di stucchi, mosaici…l’arte ornamentale arabo-andalusa si esprime al meglio con una profusione di zellij e di dettagli che potrebbero sembrare eccessivi, ma non qui. Gli arabeschi e le lavorazioni si susseguono senza fine, senza dare tregua all’occhio, che però non si stanca mai di ammirare questi capolavori. La squisita raffinatezza della delicata palette  di colori stempera l’esuberanza decorativa. Il rosa pallido delle colonne, il bianco perla e il tortora degli stucchi, le tonalità morbide del cedro…uno spettacolo da non perdere!