I must del Marocco

Sia che preferiate l’effervescenza di Tangeri all’indolenza di Essaouira, l’esuberanza architetturale di Meknes alla solennità di Volubilis, o ancora il fascino immutabile di Fes el-Bali all’esotismo di Jeema-el-Fna a Marrakech…..ciascuna di queste destinazioni è unica e irripetibile.


Jeema-el-Fna, Marrakech

È al crepuscolo che questo luogo svela tutto il suo esotismo in un’insieme di cantastorie, incantatori di serpenti, acrobati, musicanti….e si trasforma nel più grande ristorante all’aperto.

Essaouira

Sferzata dai venti violenti dell’Atlantico, l’antica e affascinante Mogador, città fortificata le cui mura bianche si stagliano tra mare e cielo, riesce sempre a soggiogare tutti, dagli artisti marocchini ai moderni viaggiatori occidentali.

Meknes

La maestosa città imperiale rivelata dallo stravagante sultano Moulay Ismail.

Fes

Perdetevi nella medina di Fes el-Bali e godetevi i suoi molteplici aspetti, prima di scoprire il quartiere dei tintori di Chouara, in prossimità del fiume Fes..

Tangeri

Majorelle, Matisse, Morand, Bowles, Tennessee Williams e tanti altri artisti hanno forgiato attraverso le loro opere la leggenda di questo piccolo ‘paradiso in “terra”

Valli del Dades e del Draa

Punteggiate di oasi lussureggianti, di palmeti, di gole vertiginose, di maestosi ksour e kasbah, queste valli dell’Alto Atlas offrono, a partire da Ouarzazate, delle belle passeggiate a piedi o sul dorso di muli o dromedari.

Volubilis

Situate su una collina ai piedi del Zerhoun, le vestigia di questa antica città romana ospitano archi di trionfo, terme e mosaici che si sono conservati in ottimo stato.

Alto Atlas

Sommità innevate e valli, fiumi e piccoli ruscelli, strade che si inerpicano sui fianchi della montagna, costeggiando villaggi berberi, passi come il Tizit n’Test, tutto ciò e l’Alto Atlas: ecco qui il Marocco in tutto il suo splendore selvaggio.

Chefchaouen

Con le sue stradine e facciate di case dipinte di blu, la pittoresca Chaouen, incastonata tra due montagne, costituisce un’eccellente base da cui partire per esplorare il Rif.

Il Grande Sud

E infine eccolo qui, lui, il ‘Signore’ di questa terra: il deserto. Al confine con l’Algeria, nei pressi di Merzouga, potrete ammirare le bellissime dune dell’Erg Chebbi, esplorare il paesaggio sul dorso di un dromedario oppure a piedi ed ammirare questo angolo di Marocco che ha ispirato scrittori, poeti e artisti vari.

Back To Top
Translate »